ROBERTO OTTAVIANO Troi Griòts – From Africa to the Eternity

2 SETTEMBRE 2017 ore 20.30 (2 CONCERTI)

Piazza Santa Lucia

ROBERTO OTTAVIANO
Troi Griòts – From Africa to the Eternity

Roberto Ottaviano – sax soprano

Giovanni Maier – contrabbasso

Zeno De Rossi – batteria

Piazza Santa Lucia, Santa Teresa Gallura

  Ingresso 2 concerti: €20,00 (ridotti €15,00)

Una cometa illumina lo spazio di una notte siderale senza tempo incrociando le foreste della tradizione tribali Xhosa, Bantu, Kwela, Mbaqanga, il gregoriano ed il madrigale del cammino dei pellegrini, per approdare alle americhe del barocco spagnolo, incrociando la santeria, le orisha, la second line di New Orleans su su fino agli echi di Harlem di Ellington, agli spazi interstellari di Coltrane e Shorter ed i mondi post umani di Steve Lacy.
Il gusto della melodia ritmica, della ricerca nel rumore di un tessuto narrativo e del groove come impianto strutturale, diventano in questo progetto del trio i motivi portanti in cui trovano casa i maggiori spiriti ancestrali che hanno illuminato ed illuminano il percorso e la carriera artistica dei tre.

Roberto Ottaviano Soprano Sax

Attivo sulla scena Jazzistica Internazionale da quasi quarant’anni, Ottaviano ha suonato ed inciso con alcuni tra i più importanti musicisti americani ed europei a cavallo tra diverse generazioni: D.Gillespie, C.Baker, A.Farmer, M.Waldron, R.Workman, A.Mangelsdorff, G.Gaslini, E.Rava, S.Swallow, F.Koglmann, P.Favre, K.Wheeler, K.Tippett, K.Berger, H.Bennink, A.Andersen, T.Gurtu, H.Drake, e tantissimi altri.
Oltre che dirigere proprie formazioni, tra cui Astrolabio con G.Trovesi, G.Ferris e M.Godard ed il QuarkTet con A.Hawkins, M.Formanek e G.Hemingway, suona con la Minafric Orchestra e con Canto General di Pino Minafra.
Si esibisce in Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Francia, Danimarca, Norvegia, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Yugoslavia, Albania, Romania, Russia, India, Giappone, Messico, Tailandia, Marocco, Algeria, Costa d’Avorio, Senegal, Cameroun, Stati Uniti, Canada, ed ha inciso per Red, Splasc(h), Soul Note, Dodicilune, Hat Art, Intakt, ECM, DIW ed Ogun.
Come didatta ha fondato il corso Musica Jazz nel Conservatorio della sua città e di cui ne è coordinatore da 28 anni. Ha condotto e conduce Workshops e Masterclass su varie tematiche in giro per il mondo.

Di prossima pubblicazione il volume da lui curato per Stampa Alternativa collana Jazz People, curata da Gianfranco Salvatore, “Steve Lacy. Una diversa prospettiva”.

More info: http://www.pugliasounds.it/it/169/roberto_ottaviano/492/

Pin It on Pinterest