BADA BIM BUM BAND

27 Agosto 2015 – Piazza Vittorio Emanuele – ore 19:00

BADA BIM BUM BAND
Inaugurazione del festival con spettacolo della Street Band

Spettacolo itinerante – piazza Vittorio Emanuele e vie del centro

Piazza Vittorio Emanuele

  Evento Gratuito

Street band toscana di 11 elementi, dalle caratteristiche eclettiche e trasformiste, mette in scena spettacoli diversi anche con l’ausilio di costumi di scena. Ogni show è un caleidoscopio musicale effervescente, un gioco teatrale infinito di scatole cinesi. L’aspetto ludico e coinvolgente non mette in secondo piano l’elemento musicale, che si presenta con un grande volume di suono dovuto alla composizione della band, costituita in prevalenza da sassofonisti.

La band ha partecipazioni e riconoscimenti internazionali e si presenta con 3 spettacoli diversi: Bandita, Wanna Gonna Show, Opus Band, che saranno replicati durante le loro performance, secondo il seguente calendario:

  • 27 agosto: Concerto inaugurale, Piazza Vittorio Emanuele, ore 19.00;
  • 28 agosto: ore 12.00 Spiaggia Rena Bianca; ore 18.00 vie del centro abitato;
  • 29 agosto: ore 12.00 Spiaggia Rena Bianca; ore 18.00 vie del centro abitato;
  • 30 agosto ore 12.00 Spiaggia Rena Bianca.

BANDITA
LA MARCHIN’BAND PIU’ ORIGINALE DEL TEATRO DI STRADA ITALIANO
Uno spettacolo fresco, divertente, nuovo, leggero e ironico, epico e spiazzante, originale.
Senza sposare un genere musicale ma capace di suonare musica per tutte le orecchie. Ecco quindi il jazz, il dixieland, il funky, le marcette popolari e perfino uno spiazzante pezzo cantato a ‘cappella’ come fossero i maggianti del buon augurio.
A renderli unici è anche la scelta dei costumi e la studiata coreografia che dona freschezza ai pezzi musicali e predispone l’orecchio all’ascolto.
I musicisti ora scorrono in fila, ora si schierano a fronte, ora si incrociano, ora si dispongono a cerchio, ora si inginocchiano, ora si nascondono e si disperdono tra la gente che appalude, ora tornano a ricomporsi. E pur di sedurre, talvolta, si spogliano…
“Bandita” coniuga l’innovazione con la tradizione, il sacro con il profano, la musica da vedere e la musica da sentire.

WANNA GONNA SHOW
Squadra che vince non si cambia! Ecco allora che, dopo il successo italiano ed europeo di “Bandita”, Badabimbumband e Terzostudio, con la regia di Italo Pecoretti ci riprovano con questo spettacolo che ha debuttato con grande successo a RadioLIberaFestival.
La colonna sonora è di quelle forti, i brani sono trascinanti, l’esecuzione ottima, la mescolanza dei generi originalissima dal folklore greco a quello finlandese, passando dal kletzmer, dalla tradizione bulgara a quella portoghese. Di grande effetto sono le coreografie e le gag, annunciate dalla musica e dal cambio di abito, rapidissimo, fatto con semplici gesti che permettono di avere una banda trasformista senza darlo a vedere: ecco allora le danze sensuali della ballerina, gli svenimenti con tanto di ambulanze simulate, un mediterraneo sirtaki, un improbabile matrimonio bulgaro, un tema folk finlandese che diviene klezmer e improvvisamente si muove a tempo di reggae con salti atletici dei musicisti. Non mancano i canti a cappella.
Uno spettacolo a tutto tondo dinamico e divertente, novità assoluta nel panorama delle street band.

OPUS BAND
“Opus Band” vi offre una inusuale confraternita di frati che giocano muovendosi come funamboli in equilibrio su un immaginario filo sospeso tra il sacro ed il profano, tra il rock ed i canti gregoriani, tra il medioevo e l’era dell’elettrofunk. Con grande capacità interpretativa i musicisti trasformano l’elevata perfezione della Toccata in RE minore di Bach inquinandola con la sregolatezza di James Brown. Un Canto gregoriano o una danza rinascimentale, “In Taverna quando sumus”, improvvisamente, con disinvoltura e grande energia, diventano rock mistico-trascendentale con citazioni dei Led Zeppelin.
“Opus Band” è un sapiente connubio di musica e teatro di strada, spiazzante e divertente, coinvolgerà il pubblico in questo breve “viaggio saxofonico sulla via per il paradiso”.

Pin It on Pinterest