Martedì 25 agosto Enzo Favata e The Crossing a Nulvi per il festival Musica sulle Bocche

Appuntamento alle 19.30 nel sagrato della chiesa di Santa Tecla. In scena, insieme al musicista algherese, Pasquale Mirra al vibrafono, Rosa Brunello al basso e Marco Frattini alla batteria, per un concerto ad ingresso gratuito dove verranno seguite tutte le prescrizioni sanitarie.

Un festival che unisce i centri costieri al loro entroterra, in uno sguardo che abbraccia i territori del nord Sardegna nel segno della musica e del jazz. È questa la filosofia di Musica sulle Bocche, la manifestazione organizzata dall’associazione Jana Project e che, giunta alla sua ventesima edizione, quest’anno ha deciso di diventare itinerante. Martedì 25 agosto l’appuntamento è a Nulvi per il concerto di Enzo Favata e The Crossing. Si inizia alle 19.30 con ingresso gratuito nel sagrato della chiesa di Santa Tecla.

Dopo la straordinaria serata di domenica scorsa all’Asinara, dove lo splendido scenario di Cala Reale ha accolto il quartetto e un pubblico entusiasta, composto soprattutto da giovani, martedì le note di Favata e The Crossing risuoneranno al tramonto nel centro dell’Anglona, per un progetto musicale che spazia tra minimalismo, space rock, jazz contemporaneo, musica elettronica e world jazz, combinati dal suono originale del sax soprano e del clarinetto basso di Enzo Favata, la forza stilistica di uno dei più grandi vibrafonisti europei come Pasquale Mirra, il sapore rock insieme allo  sperimentale gusto jazz del basso inconfondibile di Rosa Brunello e la magistrale batteria di Marco Frattini.

La band ha già ha avuto grande successo nel 2019 nella sua tournée in Giappone, al Festival Jazz di Edimburgo e all’European Jazz Conference di Novara, per finire l’anno una lunga tournée in Sud America dove ha suonato in varie città del Brasile e al Festival Jazz di Montevideo. Nel 2020 The Crossing ritornerà in Asia per una serie di concerti ed è stato già invitato in alcuni dei più importanti festival jazz europei.

Anche a Nulvi verranno seguite tutte le prescrizioni di ordine sanitario contro il Covid 19. Durante il concerto sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina, i posti a sedere garantiranno il distanziamento tra coloro che non sono congiunti, mentre l’igienizzazione delle mani verrà garantita all’ingresso della chiesa dall’organizzazione del festival.

Ogni spettatore dovrà inoltre compilare e consegnare un’autodichiarazione che attesta il proprio stato di salute. Il modulo sarà scaricabile sul sito del festival, al link www.musicasullebocche/covid. Si consiglia al pubblico di scaricarlo, compilarlo e portarlo già stampato, in modo da agevolare lo scorrimento della fila all’ingresso del concerto. Chi non avrà questa possibilità potrà comunque trovare il modulo cartaceo da compilare in loco. Per ogni eventuale ulteriore informazione, si può chiamare il numero 350-1537377. Il festival Musica sulle Bocche, organizzato dall’associazione Jana Project con la direzione artistica di Enzo Favata, è sostenuto dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e Spettacolo della Regione Sardegna, dalla Fondazione di Sardegna, dalla Camera di Commercio di Sassari e dai comuni che ospitano i concerti.